28 aprile 2020 17:27

Le foto degli affiliati alle gang ammassati nelle carceri in Salvador

Il governo salvadoregno ha diffuso su Twitter alcune foto in cui si vedono centinaia di persone seminude e sedute una accanto all’altra. Sono gli affiliati alle gang salvadoregne che si trovano in carcere. Il governo dice che, per rispondere all’aumento di omicidi nel paese, ha deciso di ridistribuire i detenuti in modo che gli affiliati di una stessa gang non si trovino in cella insieme e siano mescolati a quelli delle altre gang. In questo modo, sostiene il presidente, si eviterà che dal carcere vengano ordinati nuovi omicidi.

Per visualizzare questo contenuto, accetta i cookie di tipo marketing.
Per visualizzare questo contenuto, accetta i cookie di tipo marketing.

Dalle foto si capisce che nelle carceri salvadoregne non si rispettano le misure di distanziamento per evitare i contagi di Sars-cov-2, che nel resto del paese sono in vigore da fine marzo.

Le organizzazioni per i diritti umani hanno criticato questa misura e altre messe a punto dal presidente Nayib Bukele, come la decisione di autorizzare la polizia a usare la “forza letale” per ridurre la violenza. E hanno spiegato che questi provvedimenti potrebbero avere l’effetto opposto, cioè quello di far aumentare la violenza nelle prigioni e nel paese.

Per visualizzare questo contenuto, accetta i cookie di tipo marketing.