Gabriel Kuchta, Getty Images

Il primo ministro della Repubblica Ceca, Andrej Babiš (nella foto), è tra le figure di alto profilo citate nell’inchiesta Pandora papers del Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi (Icij). Babiš è accusato di aver “versato 19 milioni di euro nel 2009 a società di copertura per comprare un castello in Francia”, scrive Politico. Le rivelazioni, fa notare il quotidiano slovacco Sme, sono arrivate a pochi giorni dalle elezioni legislative dell’8 e 9 ottobre: “Il fatto che Babiš abbia nascosto tanti soldi al fisco per spostarli alle Isole Vergini Britanniche non coglie di sorpresa né i suoi oppositori né i suoi sostenitori. È solo una coincidenza se le rivelazioni sono emerse poco prima del voto, ma è giusto che gli elettori sappiano”. Il partito di Babiš, Ano, è in leggero vantaggio su quelli dell’opposizione, ma secondo i sondaggi non ha più la popolarità di cui godeva nel 2017.

Questo articolo è uscito sul numero 1430 di Internazionale, a pagina 30. Compra questo numero | Abbonati