L’India rischia una crisi energetica dovuta alla carenza di carbone. Otto centrali elettriche su dieci rimarranno senza carburante nel giro di pochi giorni e in vari stati i blackout sono già cominciati. La crisi, scrive Asia Times, è legata alle piogge intense che a settembre hanno colpito le miniere di carbone nel paese, da cui arriva l’80 per cento del combustibile delle centrali ma anche a una pianificazione sbagliata delle scorte.

Questo articolo è uscito sul numero 1431 di Internazionale, a pagina 35. Compra questo numero | Abbonati