Alvis Parrish, 54 anni, ha chiamato la polizia dopo aver avvelenato il suo compagno, di 61 anni, chiarendo però che non voleva ucciderlo. “L’ho fatto perché non la finiva mai di parlare”, ha detto la donna agli agenti, accogliendoli nella veranda della sua casa di Jacksonville, in Florida. “Gli ho messo solo un po’ di roba nella limonata per farlo stare zitto, poi vi ho chiamato così non muore”. L’uomo era in casa e i poliziotti non riuscivano a svegliarlo, così l’hanno portato in ospedale. Parrish si è tranquillamente fatta arrestare, dicendo: “Se non mi portate via lo ammazzo”.

Questo articolo è uscito sul numero 1442 di Internazionale, a pagina 92. Compra questo numero | Abbonati