Tutti i giornalisti che seguono l’attualità giapponese si divertiranno a riconoscere in questa serie gli scandali e le personalità che hanno agitato le acque dell’arcipelago negli ultimi anni, lo strano clima del decennio vissuto sotto l’onnipotente primo ministro Shinzō Abe. Le tribolazioni della giornalista Anna Matsuda (Ryoko Yonekura) erano già state raccontate in un film di Michihito Fujii, che ha diretto anche la serie. Entrambi i lavori prendono spunto dal libro di Isoko Mochizuki, giornalista del quotidiano Tokyo Shinbun, che fornisce anche il modello per il personaggio della protagonista Anna. Libération

Questo articolo è uscito sul numero 1445 di Internazionale, a pagina 78. Compra questo numero | Abbonati