Piante Le attività umane possono aumentare o ridurre il rischio di estinzione delle specie vegetali. Le piante reagiscono a vari fattori, tra cui il cambiamento climatico, l’uso del suolo, lo sfruttamento delle risorse, l’inquinamento e l’arrivo di nuove specie. In uno studio pubblicato sulla rivista Plants People Planet, i ricercatori hanno classificato più di 86mila specie vegetali. Di queste, circa 20mila sono danneggiate dagli esseri umani e settemila, tra cui quelle utili all’umanità, come il riso, sono favorite. Prosperano anche le specie che si adattano all’ambiente antropizzato. Altre invece hanno uno status incerto, neutrale o sono già estinte. In conclusione, le attività umane stanno causando una riduzione della biodiversità. Nella foto: un rametto di Ginkgo biloba

Cicloni Dodici persone sono morte e quaranta sono rimaste ferite nel passaggio del ciclone Gombe sul Mozambico. Raffiche di vento fino a 170 chilometri all’ora hanno distrutto più di tremila case. Altre cinque persone sono morte in Malawi.

Susana Vera, REUTERS/contrasto

Foreste Le immagini satellitari del programma Deter mostrano che 199 chilometri quadrati di foresta amazzonica brasiliana sono stati distrutti a febbraio, con un aumento del 62 per cento rispetto allo stesso mese del 2021. È il dato più alto per il mese di febbraio da quando sono cominciate le rilevazioni, nel 2015.

Frane Quattro persone sono morte travolte da una frana, causata dalle forti piogge degli ultimi giorni, nella località di Ampang, in Malaysia.

Terremoti Un sisma di magnitudo 7,3 sulla scala Richter ha colpito la costa est del Giappone, lasciando milioni di persone senza elettricità. Il governo ha emesso un’allerta tsunami. Altre scosse sono state registrate al largo dell’isola indonesiana di Sumatra (6,7) e delle Filippine (6,4).

Siccità Secondo le Nazioni Unite, a febbraio 4,5 milioni di persone erano minacciate dalla siccità in Somalia, contro 3,2 milioni a dicembre. Più di seicentomila persone hanno lasciato le loro case in cerca di acqua, cibo e pascoli.

Vulcani Il risveglio del vulcano Merapi, sull’isola indonesiana di Java, ha costretto 250 persone a lasciare le loro case.

Pipistrelli Un esemplare di pipistrello Rhinolophus hillorum, una specie considerata in pericolo critico, è stato individuato per la prima volta da quarant’anni nel parco nazionale di Nyungwe, in Ruanda.

Sabbia Una grande quantità di sabbia proveniente dal deserto del Sahara ha ricoperto buona parte della Spagna, compresa la capitale Madrid (nella foto).

Questo articolo è uscito sul numero 1452 di Internazionale, a pagina 98. Compra questo numero | Abbonati