La diagnosi precoce dei tumori e il miglioramento delle terapie permettono a molti malati di sopravvivere. Secondo The Lancet, bisognerebbe però migliorare le cure a lungo termine per queste persone, invece di limitarsi a monitorare eventuali recidive. Bisognerebbe affrontare le conseguenze dei trattamenti, come i problemi cardiaci e metabolici, e considerare i problemi psicosociali, come la paura di recidive, i disturbi del sonno e i problemi sessuali, lavorativi ed economici.

Questo articolo è uscito sul numero 1457 di Internazionale, a pagina 105. Compra questo numero | Abbonati