Karachi, 26 aprile (Rizwan TABASSUM, AFP/Getty)

La polizia pachistana, scrive Dawn, ha arrestato nella provincia del Belucistan una donna che voleva farsi saltare in aria vicino a un convoglio cinese lungo il corridoio economico sinopachistano (Cpec). I ribelli separatisti del Belucistan, si oppongono alla costruzione del tratto della nuova via della seta che collegherà Kashgar, in Cina, con il porto di Gwadar, nella provincia pachistana. L’arresto è avvenuto tre settimane dopo che un’altra donna si era fatta esplodere vicino all’istituto Confucio di Karachi, uccidendo tre insegnanti cinesi e il loro autista pachistano.

Questo articolo è uscito sul numero 1461 di Internazionale, a pagina 36. Compra questo numero | Abbonati