Pakistan

Pakistan

Capitale
Islamabad
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Rupia pakistana
Superficie
In Pakistan la legge non ferma i delitti d’onore

Malgrado una legge del 2016 molte donne (e alcuni uomini) vengono uccise per aver rifiutato un matrimonio, per relazioni immaginarie, per ottenere un’eredità o sbarazzarsi di vicini scomodi. Leggi

Un visto di lavoro è più utile degli aiuti allo sviluppo

Per ridurre la povertà è essenziale la libertà di spostarsi dove c’è disponibilità di lavoro. Ma le frontiere e le discriminazioni lo impediscono. Leggi

pubblicità
Vita e morte di una blogger pachistana

Qandeel Baloch aveva raggiunto il successo sfidando le tradizioni della società pachistana. Uccisa nel 2016, è ricordata come un simbolo di emancipazione. Leggi

Le donne musulmane vincono la sfida della matematica

Uno spinoso quesito matematico, un rompicapo di disegno industriale sono niente rispetto a ciò che affrontano ogni giorno solo per andare e tornare da scuola o dal lavoro. Leggi

Uccidere una donna in Pakistan non è un reato

Asma Rani stava per laurearsi ma ha rifiutato di sposarsi con un uomo che per questo l’ha uccisa. Non è un caso isolato e tutto il paese ne è responsabile. Leggi

pubblicità
Contro la poligamia le donne possono usare la legge

Molti uomini parlano della poligamia come di un’azione altruista finalizzata a proteggere le donne. Mentre è causa di stress e sofferenze. Leggi

Anche Barbie ha diritto di indossare il velo

Gli americani si accapigliano sulla bambola con l’hijab, ma nei paesi a maggioranza musulmana il dibattito si basa su parametri diversi. Leggi

Il Pakistan compie settant’anni tra grandi difficoltà

Doveva dare nuove opportunità ai musulmani del subcontinente, ma in Pakistan oggi 150 milioni di persone sono povere e la democrazia è sempre fragile. Leggi

Il mondo all’una 

Theresa May e i diritti per i cittadini europei, un’altra vittima in Venezuela, gli stati arabi chiedono la chiusura di Al Jazeera. Cosa è successo oggi nel mondo. Leggi

Nove sguardi sul Kashmir

Nove fotografi kashmiri mettono a fuoco prospettive diverse nel tentativo di raccontare come si vive in una delle regioni più militarizzate al mondo. Leggi

pubblicità
In Pakistan la corte suprema ha deciso che il premier può rimanere in carica.
In Pakistan la corte suprema ha deciso che il premier può rimanere in carica. Il primo ministro Nawaz Sharif avrebbe potuto essere dichiarato ineleggibile e in questo caso sarebbe stato costretto a dimettersi, a causa del suo coinvolgimento nello scandalo dei Panama papers, l’inchiesta che ha denunciato il coinvolgimento dei figli del premier in un presunto riciclaggio di denaro attraverso società offshore. La corte suprema ha annunciato un’inchiesta approfondita sul premier con l’accusa di corruzione.
Proteste in Pakistan
Attesa la sentenza sui Panama papers in Pakistan.
Attesa la sentenza sui Panama papers in Pakistan. Il primo ministro Nawaz Sharif potrebbe essere dichiarato ineleggibile e in questo caso sarebbe costretto a dimettersi, a causa del suo coinvolgimento nello scandalo dei Panama papers, l’inchiesta che ha denunciato il coinvolgimento dei figli del premier in un presunto riciclaggio di denaro attraverso società offshore.
Scontri tra polizia e manifestanti nel Kashmir indiano, almeno tre morti e decine di feriti.
Scontri tra polizia e manifestanti nel Kashmir indiano, almeno tre morti e decine di feriti. Gli scontri sono avvenuti a Srinagar, nella regione contesa tra India e Pakistan, a margine di una consultazione elettorale per riempire un seggio della Lok Sabha, la camera bassa indiana. Fazioni separatiste hanno promosso il boicottaggio dei seggi per cui l’affluenza è stata bassa e il livello di sicurezza è stato innalzato. Nel distretto di Budgam la polizia ha cercato di disperdere la folla con gas lacrimogeno e ha aperto il fuoco sui manifestanti quando hanno iniziato a lanciare pietre, uccidendo quattro persone e ferendone una decina.
Scontro tra polizia e talebani in Pakistan, 10 morti
Scontro tra polizia e talebani in Pakistan, 10 morti. La polizia pachistana ha comunicato che dieci miliziani del gruppo Jamaat ur Ahrar, fazione dei talebani pachistani, sono morti in uno scontro a fuoco a Lahore, nella parte orientale del paese. Tra i morti ci sarebbe anche uno dei presunti responsabili di un attentato dello scorso febbraio in cui sono morte tredici persone.
pubblicità
Un attacco bomba nei pressi di una moschea in Pakistan provoca almeno 22 morti.
Un attacco bomba nei pressi di una moschea in Pakistan provoca almeno 22 morti. L’esplosione è avvenuta nella città di Parachinar, nella parte nordoccidentale del paese, vicino al confine con l’Afghanistan. La maggior parte delle vittime erano fedeli sciiti, colpiti mentre si recavano alla preghiera del venerdì. Secondo la polizia oltre alle vittime ci sono almeno settanta feriti. L’attacco è stato rivendicato dai talebani pachistani della coalizione Tehrik-i-taliban Pakistan (Ttp), che negli ultimi mesi hanno condotto diversi attacchi contro la popolazione sciita del Pakistan.
Un cantiere a Islamabad
In Pakistan la camera approva una legge che reintroduce i tribunali militari segreti.
In Pakistan la camera approva una legge che reintroduce i tribunali militari segreti. In questi tribunali l’imputato non può scegliere il proprio avvocato, ma gli viene assegnato d’ufficio; non può fare appello contro la sentenza di primo grado, la stampa e il pubblico non possono partecipare al processo. La legge che li istituisce ora deve essere approvata dal senato. Un tribunale militare speciale è stato istituito nel paese dopo l’attacco dei taliban contro una scuola di cadetti nel 2015, in cui sono morti 134 ragazzi. Quel tribunale aveva un mandato che scadeva però a gennaio, mentre i nuovi tribunali sarebbero permanenti.
In Pakistan il nuovo censimento illustrerà un paese cambiato e diviso

Il 15 marzo il Pakistan ha cominciato il nuovo censimento della sua popolazione. Per l’operazione sono state mobilitate più di 300mila persone, e saranno impiegati 55 milioni di moduli cartacei. Il censimento si svilupperà in due fasi e terminerà il 25 maggio. Una grande sfida per il Pakistan, un paese poco preparato per una prova logistica di questa portata. Leggi

Attese al confine
pubblicità