e nessuno sa quanto profondo è il mare

dove nuoti – piramidi

di sapere – e lassù lente le stelle

rinviano le loro risposte ma

a riva c’è uno che aspetta

con un semplice panno cui è ancora

appiccicata l’erba. questo giorno

ha al buio il colore della

vostra pelle ma in questi cieli

di nuovo i missili sono guidati dal calore ma

col mare freddo la cosa non interessa a

nessuno. le frontiere quasi senza rumore

si leccano le ferite sulla sabbia

ma al buio c’è qualcuno

che aspetta il tuo arrivo.

Anja Kampmann

è una scrittrice tedesca nata nel 1983. In Italia è da poco uscito il suo romanzo del 2018 Dove arrivano le acque (Keller 2022). Questa poesia è tratta dalla sua raccolta d’esordio, Proben von Stein und Licht (Carl Hanser Verlag 2016). Traduzione dal tedesco di Dario Borso.

Questo articolo è uscito sul numero 1461 di Internazionale, a pagina 100. Compra questo numero | Abbonati