Dopo quelle della settimana precedente nello Schleswig-Holstein, anche le elezioni del 15 maggio nel Nordreno-Westfalia, lo stato più popoloso della Germania, si sono chiuse con una sonora sconfitta per il Partito socialdemocratico (Spd) del cancelliere Olaf Scholz. Il primo partito è risultato nuovamente l’Unione cristianodemocratica (Cdu), ma i veri vincitori sono i Verdi, che hanno quasi triplicato i voti rispetto al 2017 superando il 18 per cento. Secondo la Tageszeitung “questi risultati pongono delle domande scomode per l’Spd: la vittoria alle legislative di settembre è stata dovuta solo alla momentanea crisi della Cdu e dei verdi?”. Le preoccupazioni per la stabilità della coalizione di governo sono aggravate dalla crisi dei liberaldemocratici, che non sono riusciti a superare la soglia di sbarramento.

Questo articolo è uscito sul numero 1461 di Internazionale, a pagina 26. Compra questo numero | Abbonati