Feisal Omar, Reuters/Contrasto

Hassan Sheikh Mohamud ( nella foto ) è stato eletto presidente della Somalia il 15 maggio alla terza votazione in parlamento. Ha avuto la meglio sul capo dello stato uscente Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmajo. Mohamud è già stato presidente della Somalia dal 2012 al 2017, quando fu battuto da Farmajo, che all’epoca era un esordiente in politica, ricorda The East African. Secondo il sito Garowe Online, Mohamud ha promesso di rispettare innanzitutto le libertà politiche, aggiungendo che il suo predecessore aveva limitato la libertà d’espressione e di associazione. Tuttavia, si chiede il quotidiano burkinabé Le Pays, qual è il reale margine di manovra del presidente, le cui forze controllano solo una minima parte del territorio, di fronte alle sfide enormi che il paese deve affrontare? Gli Stati Uniti hanno annunciato il 16 maggio che manderanno circa cinquecento soldati in Somalia per nuove missioni di stabilizzazione e di lotta contro i miliziani jihadisti di Al Shabaab.

Questo articolo è uscito sul numero 1461 di Internazionale, a pagina 22. Compra questo numero | Abbonati