NBC

Gli Stati Uniti hanno superato la soglia del milione di morti per covid-19 dall’inizio della pandemia. I dati demografici mostrano che tre quarti delle persone decedute avevano più di 65 anni. “Non tutte le comunità sono state colpite allo stesso modo”, scrive la Cnn. “La mortalità è stata più alta tra i neri, gli ispanici e i nativi americani”. Le cause sarebbero da ricercare nel maggiore scetticismo di questi gruppi nei confronti dei vaccini e nell’esposizione più alta al sars-cov-2 per via delle condizioni di vita e di lavoro. Nel frattempo i contagi e i ricoveri sono tornati a crescere dopo settimane di calo costante, a causa di una nuova sottovariante di omicron più contagiosa di quella precedente.

Questo articolo è uscito sul numero 1461 di Internazionale, a pagina 34. Compra questo numero | Abbonati