Le persone decise tendono a essere convinte delle proprie scelte, ma non per questo risultano più efficienti rispetto agli indecisi. Lo dimostra uno studio su 120 volontari sottoposti a test cognitivi che richiedevano di compiere scelte a basso rischio. I risultati ottenuti dalle persone risolute sono sovrapponibili in termini di rapidità e precisione a quelli delle persone esitanti. Probabilmente, concludono gli autori su Plos One, la minor risolutezza è compensata dalla volontà di raggiungere comunque la meta, vincendo la sfida con se stessi.

Questo articolo è uscito sul numero 1464 di Internazionale, a pagina 109. Compra questo numero | Abbonati