“La Confederación de nacionalidades indígenas del Ecuador (Conaie) ha convocato uno sciopero nazionale indeterminato a partire dal 13 giugno a causa della grave crisi economica e sociale che vive il paese”, scrive il sito Gk. Tra le richieste che la Conaie rivolge al governo del presidente conservatore Guillermo Lasso, c’è il blocco del prezzo dei combustibili, l’interruzione delle concessioni petrolifere e minerarie e il rinvio delle scadenze di pagamento per i piccoli coltivatori indebitati con le banche. Ci sono stati blocchi stradali in molte zone del paese, saccheggi e scontri con la polizia. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1465 di Internazionale, a pagina 33. Compra questo numero | Abbonati