1. Ripeti dieci volte: l’esame è il suo, non il mio.
  2. Non parlare al plurale quando racconti quale traccia di italiano “avete scelto”.
  3. Il fatto che non ti sembri abbastanza agitata non è un buon motivo per agitare tua figlia.
  4. Se hai ricominciato a sognare la tua maturità, serve un calmante.
  5. Il voto di maturità è sulla sua attività scolastica, non sulla tua capacità di genitore.

Questo articolo è uscito sul numero 1466 di Internazionale, a pagina 114. Compra questo numero | Abbonati