Provenienza delle importazioni di gas nell’Unione europea nel 2021, % (Eurostat)

Il 20 luglio la Commissione europea ha presentato un piano per ridurre la domanda di gas dei paesi dell’Unione in modo da far fronte al calo delle importazioni dalla Russia. Bruxelles aveva già proposto una serie di misure per limitare la dipendenza dagli idrocarburi russi, nota Le Monde, ma la riduzione dei flussi sta rallentando l’accumulo delle riserve per l’inverno e si teme uno stop totale da parte di Mosca, che potrebbe innescare una recessione. Il piano prevede che gli stati si impegnino a ridurre volontariamente i loro consumi di gas del 15 per cento fino a marzo del 2023, un obiettivo che diventerebbe obbligatorio in caso d’emergenza. La commissione ha suggerito alcune misure, come incentivare la aziende che limitano i consumi o abbassare il riscaldamento negli edifici pubblici. Gli stati dovranno anche decidere quali settori industriali dovranno fermarsi per primi se le forniture dovessero essere insufficienti.

Questo articolo è uscito sul numero 1470 di Internazionale, a pagina 26. Compra questo numero | Abbonati