Jose Garcia, Garciartist/Griffith University

Paleoantropologia In una grotta dell’isola del Borneo è stato trovato lo scheletro di un individuo vissuto circa 31mila anni fa a cui era stata amputata chirurgicamente una parte della gamba. L’operazione probabilmente è avvenuta quando l’individuo era ancora bambino. Il giovane sarebbe poi morto tra sei e nove anni dopo l’operazione. Finora, scrive Nature, si pensava che la chirurgia si fosse sviluppata più tardi, con la comparsa dell’agricoltura.

Genetica L’asino potrebbe essere stato addomesticato circa settemila anni fa in Africa orientale, scrive Science. Dall’analisi del dna prelevato da campioni antichi e moderni è emerso anche che ai tempi dell’impero romano vennero fatti incroci per ottenere animali di dimensioni maggiori, che probabilmente erano usati per il trasporto.

Questo articolo è uscito sul numero 1478 di Internazionale, a pagina 107. Compra questo numero | Abbonati