Undici bambini sono rimasti uccisi il 16 settembre in un’operazione militare compiuta nella scuola di un monastero buddista nel villaggio di Let Yet Kone, nel nord del paese. Per la Bbc, nell’azione sono morti anche sei adulti, mentre non si hanno notizie di altri quindici studenti, per i quali l’Unicef ha chiesto il rilascio immediato. I testimoni hanno detto a The Irrawaddi che i militari hanno trasportato i cadaveri in un villaggio poco distante, dove sono stati cremati per cancellare le prove. Per i mezzi d’informazione del regime la scuola era un covo di ribelli, che hanno usato scudi umani. I militari sono al potere in Birmania dal golpe del 2021.

Questo articolo è uscito sul numero 1479 di Internazionale, a pagina 31. Compra questo numero | Abbonati