Repubblica Dominicana Nelle ultime settimane le Nazioni Unite hanno condannato Santo Domingo per aver aumentato i respingimenti e i controlli alla frontiera con Haiti. Secondo le autorità dominicane, da luglio a ottobre di quest’anno sono stati respinti più di 43mila migranti, soprattutto haitiani. Il governo nega qualsiasi violazione dei diritti umani o atto xenofobo, e accusa la comunità internazionale di fare poco per gestire l’emigrazione da Haiti. I due paesi dividono una frontiera lunga più di trecento chilometri nell’isola di Hispaniola.

Questo articolo è uscito sul numero 1488 di Internazionale, a pagina 31. Compra questo numero | Abbonati