Elon Musk spera di trovare un nuovo amministratore delegato per Twitter entro la fine dell’anno, ha detto durante il World government summit di Dubai. Nel frattempo, ha aggiunto, deve “stabilizzare la piattaforma” e assicurarsi che sia “finanziariamente solida”. La situazione, al momento, è caotica. La causa è lo stesso Musk, che mette il team degli sviluppatori, già colpito dai licenziamenti, davanti a richieste bizzarre. L’ultima è stata un’emergenza personale: dopo aver visto che un suo tweet durante il Super bowl era meno popolare di uno del presidente statunitense Biden, Musk ha chiesto a ottanta ingegneri di forzare l’algoritmo per far apparire più spesso i suoi messaggi. 
Gaia Berruto

Questo articolo è uscito sul numero 1500 di Internazionale, a pagina 88. Compra questo numero | Abbonati