Quando vediamo la dicitura “raccontata ai ragazzi” sappiamo già che siamo davanti a un prodotto editoriale con uno scopo pedagogico. Libri che non sono veri e propri manuali, ma che come i manuali vogliono spiegare, analizzare, scomporre, ricomporre. Dietro a questa etichetta c’è un po’ di tutto. Gemme preziose e libri da dimenticare. L’importante è capire se oltre alla pedagogia spicciola c’è una storia, una passione, un sogno, una pazzia. E un sogno Anna Parisi e Alessandro Tonello (con la supervisione scientifica del premio Nobel Giorgio Parisi) ce l’hanno e si chiama fisica. Quando il libro si anima, formule all’apparenza astruse diventano limpide. In qualche modo ci viene proposto un viaggio attraverso la struttura profonda della materia e del globo. Si ripercorrono le scoperte, le riflessioni, le teorie che hanno portato a tanti progressi. Onde, fili, cielo, terra, linee e campi di forza. In questo libro che ci fa abbracciare Newton e Galileo, Volta e Copernico, scopriamo anche il mondo intorno a noi. E di come tutto si può ricondurre a questa unica e sorprendente scienza. Un libro serio e molto divertente.
Igiaba Scego

Questo articolo è uscito sul numero 1462 di Internazionale, a pagina 92. Compra questo numero | Abbonati