29 dicembre 2014 18:34

Una decina di nigeriani ospitati nel Cara di Mineo (Catania), per protestare contro la mancata concessione dei permessi di soggiorno per motivi umanitari, ha dato vita a una rivolta durante la quale hanno incendiato un furgone della cooperativa che gestisce il centro e distrutto un’auto della Croce rossa. Alcuni hanno anche saccheggiato l’ambulatorio della Croce rossa e svuotato un magazzino dov’erano custodite sigarette e schede telefoniche. È intervenuta la polizia, che ha disperso i manifestanti con lacrimogeni.