Tensione al corteo antifascista a Cremona

24 gennaio 2015 18:08

Momenti di tensione tra le forze dell’ordine e il corteo antifascista a Cremona, quando la testa della manifestazione è stata presa da alcune persone vestite di nero che indossano caschi e impugnano bastoni. La polizia ha lanciato lacrimogeni verso il corteo, da dove sono partiti lanci di oggetti verso le forze dell’ordine. Non c’è stato alcun contatto diretto tra polizia e manifestanti, mentre prosegue il lancio di lacrimogeni.

I manifestanti protestano contro il grave ferimento avvenuto domenica scorsa ad opera di militanti di Casa Pound di Emilio Visigalli, esponente del centro sociale Dordoni di Cremona. Visigalli, 49 anni, è in coma dopo essere stato colpito alla testa da calci e sprangate.

La diretta di YouReporter

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Nella terra dei migranti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.