11 febbraio 2015 10:27

Sono oltre duecento i migranti dispersi in mare per il naufragio di due barche avvenuto ieri nel canale di Sicilia. Le navi erano insieme a quella in cui sono stati trovati ieri i 29 morti per ipotermia, secondo quanto raccontato dai nove sopravvissuti e riportato da diverse agenzie internazionali.

“Sono in nove e sono sani e salvi dopo quattro giorni in mare. Gli altri 203 li ha inghiottiti il mare”, ha annunciato su Twitter Carlotta Sami, portavoce italiana dell’agenzia Onu per i rifugiati (Unhcr). Afp

Per visualizzare questo contenuto, accetta i cookie di tipo marketing.