23 febbraio 2015 12:03

Un tribunale tailandese ha condannato a due anni e sei mesi di carcere un uomo e una donna accusati di avere insultato la monarchia. Patiwat Saraiyaem, 23 anni, e Pornthip Munkong, 26, sono stati riconosciuti colpevoli di avere violato le leggi di lesa maestà che proteggono la famiglia reale. L’accusa fa riferimento a uno spettacolo teatrale andato in scena all’università di Bangkok nell’ottobre del 2013, in occasione del 40˚ anniversario di una protesta studentesca per la democrazia repressa dal regime militare.

La pena prevista per lesa maestà arriva fino a quindici anni di carcere, ma è stata ridotta perché i due si sono dichiarati colpevoli. Bbc