Scontri nello Yemen, raid aereo contro il palazzo presidenziale di Aden

Nella città portuale del sud del paese sono in corso i combattimenti tra tra le truppe fedeli al presidente Abd Rabbo Mansur Hadi e le forze che sostengono gli houthi e l’ex presidente Ali Abdullah Saleh

Il ministro della difesa dello Yemen lascia Sanaa per raggiungere Aden

08 marzo 2015 17:51

Il ministro della difesa dello Yemen, il generale Mahmud al Subaihi, è riuscito a lasciare Sanaa, sfuggendo al controllo dei ribelli houthi che dominano la città. Al Subaihi è partito nella notte per la città di Aden, per sostenere il presidente Abd Rabbu Mansur Hadi nella lotta per il governo del paese conteso con il gruppo sciita.

Ieri Hadi ha proclamato Aden, nel sud del paese, la nuova capitale dello Yemen, anche se per ora si tratta di un atto simbolico. Reuters

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.