11 marzo 2015 08:18

L’esercito iracheno ha preso il controllo di alcune parti di Tikrit, considerata una delle roccaforti dello Stato islamico in Iraq, insieme a Mosul e Kirkuk. Secondo i corrispondenti di Al Jazeera, l’esercito controllerebbe le sponde del fiume Tigri e alcune delle strade principali della città. L’esercito afferma che le milizie del gruppo jihadista hanno cercato di fermare l’avanzata dei soldati disseminando esplosivo lungo le strade. Fonti del governo iracheno spiegano che sono stati disinnescati 382 ordigni esplosivi in città e sono stati uccisi 350 presunti miliziani dello Stato islamico. L’offensiva dell’esercito iracheno a Tikrit, controllata dallo Stato islamico dal giugno del 2014, è la più importante operazione militare dall’inizio della guerra contro i jihadisti. Tikrit ha un valore strategico perché si trova sull’autostrada che collega il nord del paese a Baghdad, ma ha anche un valore simbolico perché è la città d’origine dell’ex dittatore Saddam Hussein, e molti ex generali e sostenitori dell’ex presidente iracheno si sono uniti al gruppo Stato islamico. Al Jazeera, Bbc