18 marzo 2015 17:10

La forte tempesta solare che ha colpito la Terra il 17 marzo ha provocato spettacolari aurore sia nell’emisfero settentrionale sia in quello australe, visibili a latitudini inaspettate.

L’aurora è dovuta all’incontro tra particelle cariche di origine solare con il campo magnetico terrestre. Di solito è visibile soprattutto vicino ai poli, ma questa volta il fenomeno si è potuto osservare anche nei cieli del nord degli Stati Uniti e di buona parte del Nordeuropa.

Narva-Jõesuu, in Estonia. (Xinhua News Agency/Rex)
Brecon Beacons, Galles, Regno Unito. (Polly Thomas, Rex)
Kulosaari, Finlandia. (Xinhua News Agency/Rex)