16 aprile 2015 19:43

L’azienda statunitense Whirlpool ha dichiarato 1.350 esuberi in Italia, di cui 1.200 nelle fabbriche e 150 nei centri di ricerca. La Whirlpool ha inoltre annunciato la chiusura dello stabilimento Indesit di Carinaro, in provincia di Caserta, dove lavorano circa 800 persone. L’impianto di Albacina, in provincia di Ancona, chiuderà, ma occupazione e produzione verranno trasferiti. Whirlpool ha anche annunciato investimenti in Italia per 500 milioni in quattro anni.

Gli operai della Indesit di Albacina, in provincia di Ancona, hanno bloccato per qualche ora la strada provinciale 256 Muccese.

Il ministro dello sviluppo economico, Federica Guidi, ha dichiarato che “il governo farà di tutto per salvaguardare i posti di lavoro del gruppo in Italia”. L’esecutivo, ha ricordato Guidi, ha chiesto e ottenuto l’impegno dell’azienda a rispettare quanto stabilito nel 2013 sull’acquisto di Indesit, che escludeva qualsiasi licenziamento unilaterale fino al 2018.