20 aprile 2015 15:42

Un raid aereo ha colpito un deposito di armi e munizioni dell’esercito yemenita, provocando diverse esplosioni in un quartiere abitato della periferia di Sanaa. Fonti ospedaliere hanno riferito di almeno quindici morti e decine di feriti fra i civili.

Il capannone militare bombardato si trovava sul monte Faj Attan, che affaccia sul quartiere governativo di Hadda, sede del palazzo presidenziale e diverse ambasciate.

Testimoni locali hanno parlato della peggiore esplosione dall’avvio dei bombardamenti aerei sulla capitale yemenita da parte della coalizione guidata dall’Arabia Saudita contro i ribelli sciiti houti, che controllano Sanaa oltre a diverse regioni del paese.