29 maggio 2015 21:57

La cancelliera tedesca Angela Merkel è andata incontro al primo ministro britannico David Cameron nel suo progetto di riforma dell’Unione europea. In occasione di un vertice con Cameron a Berlino, Merkel non ha escluso una revisione del trattato di Lisbona per accogliere le richieste di Londra. Al termine del tour di due giorni del premier britannico nelle capitali europee, dopo l’accoglienza gelida di Varsavia e le mille puntualizzazioni di Parigi, la cancelliera ha detto che “dove c’è un desiderio, c’è anche un modo di realizzarlo e questo deve essere il nostro principio guida”.

Il premier britannico era arrivato a Berlino dopo aver incontrato la premier polacca Ewa Kopacz, che aveva definito senza mezzi termini “una vergogna” l’idea dei conservatori di limitare l’accesso al welfare per i lavoratori europei immigrati nel Regno Unito. Merkel ha invece detto di essere pronta ad accettare l’appello di Cameron riconoscendo che alcuni paesi europei non sono favorevoli a una maggiore integrazione, e ha anche ammesso che esiste un’Europa a due velocità. La cancelliera ha dichiarato di essere disposta a una revisione del trattato di Lisbona, sottolineando che è importante che ci sia condivisione sulla sostanza delle riforme prima di decidere il meccanismo con cui realizzarle.