29 maggio 2015 16:21

L’associazione di calcio palestinese ha deciso di ritirare la mozione per chiedere la sospensione di Israele dalla Federazione calcistica internazionale (Fifa), che era stata inclusa nell’agenda del congresso in corso a Zurigo. Il presidente dell’associazione palestinese, Jibril Rajoub, ha detto di essere stato persuaso a rinunciare: “Ho deciso di ritirare la richiesta di sospensione, ma non significa rinunciare alla questione”, ha detto.

L’associazione aveva accusato Israele di discriminare i giocatori palestinesi e impedire il loro movimento tra la Striscia di Gaza e i territori occupati in Cisgiordania. Inoltre aveva chiesto che fossero eliminate dal campionato cinque squadre con sede in insediamenti illegali.