Maroni chiede al governo di convocare subito le regioni 

Secondo il presidente della Lombardia il governo non sta rispettando gli accordi sull’equa distribuzione dei richiedenti asilo in tutto il paese, ma  ”c’è una disparità di trattamento tra le regioni”

Soccorsi più di duemila migranti in un giorno, Maroni minaccia di chiudere l’assistenza

08 giugno 2015 06:58

Il governatore della Lombardia Roberto Maroni ha minacciato su Twitter di interrompere i finanziamenti ai comuni della sua regione che ospiteranno i migranti arrivati nelle ultime ore sulle coste italiane, inoltre il governatore della Lega nord ha promesso che progetterà iniziative comuni con il governatore del Veneto, Luca Zaia, e quello della Liguria Giovanni Toti. Il governo ha risposto a Maroni dicendo che la sua iniziativa è illegittima e chiedendo senso della responsabilità a un politico che è stato anche ministro dell’interno.

Secondo la guardia costiera italiana, nel weekend sono stati soccorsi quasi seimila migranti al largo della Libia in diverse operazioni a cui hanno partecipato la marina militare italiana, la guardia costiera e numerose navi militari europee che fanno parte della missione di pattugliamento delle frontiere europee Triton. Il 7 giugno sono stati soccorsi 2.371 migranti che erano a bordo di 15 navi, abbandonate dai trafficanti al largo della Libia.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Nella terra dei migranti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.