15 giugno 2015 18:59

Nel 2014 i lavoratori stranieri che vivono in Europa hanno mandato nei loro paesi di origine rimesse per 109 miliardi di dollari, pari a 96 miliardi e 900 milioni di euro. Di questi soldi hanno beneficiato più di 150 milioni di persone in tutto il mondo, secondo quanto si legge nel rapporto Inviare denaro a casa: i flussi e i mercati europei, pubblicato dall’Ifad, il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo.
In media la quota di denaro inviata dai lavoratori stranieri ai paesi di origine si aggira tra i 1.350 e i 2.800 euro all’anno.

I paesi da cui i lavoratori stranieri hanno inviato più denaro a casa sono stati la Russia, il Regno Unito, la Germania, la Francia, l’Italia e la Spagna:

Tra i principali paesi che invece beneficiano delle rimesse, ci sono gli stati africani, quelli dell’Asia e del Pacifico, l’America Latina e i Caraibi, il Medio Oriente e il Caucaso, e infine l’Europa stessa: