Quinto giorno a Ventimiglia per i migranti, il papa chiede perdono per chi chiude la porta 

Circa cento migranti hanno passato un’altra notte sulla scogliera di Ponte san Ludovico e si preparano al quinto giorno di proteste alla frontiera bloccata dalle autorità francesi. Intanto il papa è intervenuto sul tema dell’immigrazione, chiedendo di pregare per le persone e le istituzioni che chiudono la porta a questa gente che cerca aiuto

La polizia è intervenuta per sgomberare i migranti sugli scogli di Ventimiglia

16 giugno 2015 09:37

La polizia italiana sta portando via i migranti che da giorni sono accampati nel piazzale del confine tra Francia e Italia a Ponte San Ludovico, alcuni fra le aiuole altri sugli scogli. Gli agenti stanno trascinando di peso alcune decine di persone, caricandole sui pullman della Croce rossa. I migranti, soprattutto di nazionalità eritrea e sudanese, sono trasferiti nella stazione della cittadina ligure.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.