Almeno settanta vittime negli attacchi dei jihadisti nel nord del Sinai, in Egitto

Gli attacchi sono stati rivendicati dal gruppo Provincia del Sinai. Circa settanta jihadisti hanno attaccato simultaneamente cinque posti di blocco nel nord della penisola del Sinai e si sono scontrati con i soldati

Almeno 70 morti dopo gli attacchi dei jihadisti nel nord del Sinai

01 luglio 2015 17:47

Sono almeno 70 le persone morte negli scontri seguiti agli attacchi dei jihadisti contro i militari egiziani nel nord della penisola del Sinai, in Egitto. Le vittime sono soprattutto soldati, ma anche civili. L’attentato è stato compiuto dall’organizzazione jihadista Ansar Beit al Maqdis, che dice di essere alleata al gruppo Stato islamico. In seguito i cacciabombardieri F-16 dell’esercito egiziano hanno bombardato le postazioni dei jihadisti.

pubblicità

Articolo successivo

Promozione al lavoro
Le regole