01 luglio 2015 17:47

Sono almeno 70 le persone morte negli scontri seguiti agli attacchi dei jihadisti contro i militari egiziani nel nord della penisola del Sinai, in Egitto. Le vittime sono soprattutto soldati, ma anche civili. L’attentato è stato compiuto dall’organizzazione jihadista Ansar Beit al Maqdis, che dice di essere alleata al gruppo Stato islamico. In seguito i cacciabombardieri F-16 dell’esercito egiziano hanno bombardato le postazioni dei jihadisti.