03 luglio 2015 16:32

Il presidente dell’associazione bancaria greca ha dichiarato che gli istituti del paese hanno liquidità solo per 1 miliardo di euro, una cifra che basterà fino a lunedì 6 luglio. Da quel giorno tutto dipenderà dalle decisioni della Banca centrale europea.

Nel frattempo è uscito un nuovo sondaggio sul referendum in programma il 5 luglio, secondo il quale tra il sì e il no c’è una differenza di appena 0,5 punti percentuali. Il sondaggio, pubblicato dal quotidiano Avgi, vicino al partito Syriza del premier Tsipras, attribuisce al sì il 43 per cento dei voti, al no il 42,5 per cento. Gli indecisi sarebbero il 9 per cento.