Esplosione a Suruç, al confine tra Turchia e Siria

La Turchia accusa lo Stato islamico dell’attentato di Suruç.

20 luglio 2015 21:48

La Turchia accusa lo Stato islamico dell’attentato di Suruç. Almeno 30 persone sono rimaste uccise e un centinaio ferite in un’esplosione avvenuta lunedì mattina a Suruç, al confine con la Siria, durante un incontro tra militanti curdi che si preparavano a partire per ricostruire Kobane, la città siriana liberata dopo un lungo assedio del gruppo Stato islamico. Secondo il ministro dell’interno turco Ahmet Davutoğlu si tratterebbe proprio di un attentato jihadista dello Stato islamico.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Serotonina narcos
Pier Andrea Canei
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.