23 luglio 2015 08:25

Il Pkk ha rivendicato l’omicidio dei due poliziotti in Turchia. I militanti del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) hanno rivendicato l’attacco contro i due poliziotti morti a Ceylanpınar. Il Pkk ha dichiarato che si tratta di una ritorsione per la strage di Suruç, attribuita al gruppo Stato islamico. Le autorità turche dichiarano di aver identificato l’autore dell’attentato di lunedì, un turco di vent’anni, e stanno cercando il fratello che, secondo loro, potrebbe organizzare altri attacchi.