Fumare cannabis nell’adolescenza non provoca danni fisici da adulti

07 agosto 2015 12:19

Un nuovo studio pubblicato dalla rivista Psychology of Addictive Behaviors ha mostrato che fumare cannabis durante l’adolescenza non provoca problemi fisici come asma e allergie da adulti. Lo studio ha usato i dati raccolti dall’università di Pittsburgh nella ricerca Pittsburgh Youth Study che ha esaminato la relazione tra comportamenti asociali o azioni criminali e abitudini come il consumo di alcol e cannabis tra gli adolescenti di Pittsburgh.

La ricerca ha raccolto dati sulle abitudini e la salute di un campione di 400 ragazzi scelti in maniera casuale. I ricercatori hanno seguito gli adolescenti nell’arco di tempo che è trascorso tra i loro 16 anni ai 36 anni e hanno diviso i ragazzi in quattro gruppi: non fumatori, fumatori precoci, fumatori solo nell’adolescenza e fumatori abituali anche nell’età adulta. Confrontando i dati raccolti sui quattro gruppi, lo studio ha dimostrato che fumare cannabis nell’adolescenza non ha provocato particolari problemi ai ragazzi. Questo studio contraddice una serie di ricerche precedenti. Nella stessa rivista è stato pubblicato uno studio che mostra però che c’è una relazione tra uso di cannabis da giovani e scarsi risultati scolastici.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Dall’altra parte del mare, cosa spinge i tunisini a partire
Annalisa Camilli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.