11 novembre 2015 07:02

Sette aziende italiane sotto inchiesta per l’olio extravergine d’oliva. Il procuratore di Torino Raffaele Guariniello ha aperto un’indagine per frode in commercio contro alcune società leader nel settore, tra cui Carapelli, Bertolli e Sasso. Le aziende avrebbero venduto come extravergine l’olio “vergine”, di qualità inferiore e caratteristiche diverse rispetto a quello più costoso.