09 gennaio 2016 15:08

Si definiscono “gringo trails” quei percorsi che portano i turisti occidentali nei luoghi più remoti del pianeta, e Gringo trails è il titolo che l’antropologa statunitense Pegi Vail ha scelto per il suo documentario sul fenomeno del turismo globale.

Grazie a prezzi sempre più convenienti, europei e nordamericani raggiungono Sudamerica, Africa e Asia, ma l’opportunità di fare esperienze straordinarie in luoghi fino a non molto tempo fa poco accessibili, mette quelle stesse mete a rischio. Sono i paesaggi le prime vittime della caccia all’esperienza autentica e degli interessi di comunità in cerca di riscatto economico.