23 gennaio 2016 14:00


Dancing with Maria, il documentario che Ivan Gergolet ha dedicato alla danzatrice e coreografa argentina María Fux è diventato un caso: dal festival di Venezia è arrivato in tante sale italiane e festival in tutto il mondo, fino alla candidatura agli European film awards 2015.

Gran parte del merito va al fascino della protagonista, che a più di novant’anni insegna ancora a scoprire i ritmi interni del corpo attraverso la danza e la musica, cambiando la vita di chi la incontra. Nella sua casa-studio di Buenos Aires ballano insieme danzatori di ogni condizione ed estrazione, ciascuno alla scoperta di se stesso.

Questo articolo è stato pubblicato il 22 gennaio 2016 a pagina 86 di Internazionale, con il titolo “La danza della conoscenza”. Compra questo numero | Abbonati