La Turchia bombarda il Pkk in Iraq dopo l’attentato ad Ankara.

14 marzo 2016 12:29

La Turchia bombarda il Pkk in Iraq dopo l’attentato ad Ankara. Sono stati colpiti 18 obiettivi nelle zone di Qandil e Gara. L’attentato di ieri nella capitale turca, causato da un’autobomba nei pressi di Güvenpark, ha provocato 37 morti e più di cento feriti. Il governo turco ha dichiarato che uno dei due attentatori era una militante del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), anche se finora non è arrivata alcuna rivendicazione. Sono in corso operazioni contro il Pkk anche nelle città a maggioranza curda di Yuksekova e Nusaybin, nel sudest della Turchia.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Dall’altra parte del mare, cosa spinge i tunisini a partire
Annalisa Camilli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.