24 marzo 2016 15:48

Radovan Karadžić condannato per il genocidio di Srebrenica. I giudici del Tribunale penale internazionale per la ex Jugoslavia hanno riconosciuto l’ex leader politico dei serbi di Bosnia, Radovan Karadžić, colpevole per dieci degli undici capi d’accusa per genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra commessi durante la guerra in Bosnia (1992-1995). Nel dettaglio è stato ritenuto “penalmente responsabile” sia per l’assedio di Sarajevo sia per il massacro di Srebrenica. Karadžić dovrà scontare una pena di quarant’anni di prigione.