È morto l’iraniano che si era dato fuoco per protesta a Nauru

29 aprile 2016 08:51

È morto l’iraniano che si era dato fuoco per protesta a Nauru. L’uomo di 23 anni – che la stampa australiana identifica solo con il nome, Omid – era un richiedente asilo rinchiuso nel campo di detenzione gestito dall’Australia sull’isola nell’oceano Pacifico. Si era dato fuoco il 26 aprile, durante la visita di alcuni funzionari delle Nazioni Unite. Trasportato in Australia per essere curato, è morto a causa delle gravi ustioni.

pubblicità

Articolo successivo

Un triste capodanno per Mosul
Zuhair al Jezairy