La Mauritania libera due attivisti contro lo schiavitù.

18 maggio 2016 10:04

La Mauritania libera due attivisti contro lo schiavitù. Il 17 maggio la corte suprema mauritana ha ordinato la scarcerazione immediata di Biram Dah Abeid e Brahim Ould Ramdane, due noti militanti abolizionisti. Nel gennaio del 2014 erano stati condannati a due anni di carcere duro per appartenenza a un’organizzazione non riconosciuta e ribellione contro la forza pubblica. La corte ha riconosciuto che la pena inflitta era troppo severa.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il porno chi lo vuole?
Dan Savage
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.