20 settembre 2016 08:54

Oggi si vota in Giordania. Per la prima volta, si vota con un sistema proporzionale. Le consultazioni si tengono dopo che a maggio il re Abdullah II, che guida il regno hashemita, ha sciolto il parlamento nominando un premier ad interim. La Giordania, alle prese con la crisi economica e con quella dei profughi potrebbe essere spinta verso la democrazia dal voto dei giovani, la fascia più colpita dalla disoccupazione.