07 ottobre 2016 07:15

Le violenze nella Repubblica Centrafricana causano 11 morti e 14 feriti. Le violenze sono scoppiate dopo l’uccisione del generale Marcel Mombeka, in passato consigliere dell’ex presidente Catherine Samba-Panza, avvenuta il 4 ottobre nel quartiere musulmano Pk5 di Bangui, capitale del paese a maggioranza cristiana. La Repubblica Centrafricana ha registrato un aumento delle violenze interreligiose dopo che le milizie Séléka hanno preso il potere nel 2013, lanciando rappresaglie contro milizie cristiane.